Giovanni Testori

GRANDE CICLO
1971 I ciclamini
Terminata l'esposizione delle opere alla sua prima mostra personale presso la Galleria Galatea di Torino nel novembre del 1971 Testori inizia a sperimentare l'utilizzo dell'acrilico. In occasione del Natale, riconoscente nei confronti di coloro che gli erano stati vicini durante un periodo di depressione durato alcuni mesi, realizza dieci dipinti di ciclamini di piccole dimensioni (cm 30 x 40) che regala a parenti e amici. Domina lo sfondo bianco, la materia pittorica si assottiglia rispetto ai dipinti ad olio realizzati nei due anni precedenti e compaiono piccoli tasselli simbolici su cui idealmente poggiano i fiori recisi.
Chiude il ciclo il "Cespo di ciclamini" di dimensioni più grandi e più elaborato nel soggetto che determina compiutamente il passaggio all'acrilico.
Scroll to Top