Giovanni Testori

cosa ha fatto

Guida al motore di ricerca

Grazie al motore di ricerca, posizionato qui sopra, è possibile indagare la produzione testoriana suddivisa in diversi ambiti.

Dopo che è stata completata l’archiviazione di tutti gli scritti di Giovanni Testori e la catalogazione dei suoi dipinti e disegni è nato un primo motore di ricerca, consultabile tramite il sito archiviotestori.it che per la parte degli scritti aveva una corrispondenza diretta con la Bibliografia cartacea pubblicata nel 2007. Negli anni il lavoro dell’Associazione Testori non si è fermato e oggi possiamo vederne il frutto: un nuovo sito che ha come cuore pulsante un motore di ricerca ampliato e potenziato per poter scoprire l’intera opera, edita e inedita, scritta e orale, di una figura poliedrica come quella di Giovanni Testori, oltre alla sua corrispondenza e ciò che è stato scritto su di lui.

In particolare i primi risultati che compaiono dopo aver effettuato una ricerca sono quelli della categoria Scritti e messe in scena che comprendono tutto ciò che Giovanni Testori ha scritto e che è stato pubblicato sia in volume sia in periodico. A tutto ciò si aggiungono le traduzioni, le ripubblicazioni e i testi nelle raccolte. Una nuova sottocategoria chiude questo elenco ed è quella degli inediti. Si è voluto infatti segnalare anche quegli scritti elaborati da Testori ma che non hanno mai visto la luce. In questo caso specifico la voce bibliografica non riporterà i dati della prima edizione ma quelli essenziali che l’opera stessa riuscirà a fornire.

Tutti gli scritti che vengono di volta in volta visualizzati sono conservati nel Fondo Testori dell’Associazione Giovanni Testori e consultabili presso la sede dell’Associazione. Inoltre, per ognuno di essi, è segnalata l’eventuale presenza nell’Archivio dell’Associazione Giovanni Testori e del relativo quaderno e/o foglio nell’Archivio della Regione Lombardia, in deposito presso la Fondazione Mondadori.

Per qualsiasi ricerca che verrà effettuata si aprirà una pagina con tutti i risultati suddivisi in tre settori che evidenzieranno tre differenze corrispondenze riscontrate con le parole chiave inserite: nel titolo, nella voce bibliografica e nel testo. Sarà l’utente a scegliere quale grado di approfondimento dare alla propria ricerca. La possibilità di filtrare la tipologia delle categorie, fin dalla prima pagina dei risultati, aiuterà ulteriormente l’utente durante le fasi di ricerca.

Una volta selezionato il risultato di ricerca desiderato si aprirà una scheda in cui vengono indicate le notizie che si ritengono utili alla comprensione della voce bibliografica, si potrà visualizzare l’immagine di copertina del volume o della pagina del periodico in cui è stato pubblicato l’intervento di Testori e leggere il testo dello scritto, ove possibile. Facendo scorrere la pagina, saranno presenti dei tasti in cui è indicata la presenza di materiale archivistico (come manoscritti o dattiloscritti) legato a quello scritto, le schede delle eventuali ripubblicazioni o trascrizioni di quell’opera e, infine, se quello scritto è stato raccolto in altri volumi. Nel caso in cui lo scritto di Testori sia anche un testo teatrale o da cui è stata tratta una pièce teatrale in fondo alla scheda dell’opera si potranno visualizzare anche i dati e i materiali legati alle molteplici messe in scena. Infatti, grazie alla linea del tempo si potrà navigare tra le diverse messe in scena in ordine cronologico fino ai giorni nostri. Oltre ai dati più tecnici, grazie al lavoro di molti studiosi, è stato possibile recuperare anche immagini di scena, video degli spettacoli, programmi di sala, locandine, manifesti, note ai copioni, comunicati stampa. Infine, sarà anche possibile consultare la rassegna stampa relativa a quel determinato evento.

Torna su